mercoledì 5 novembre 2014

L’importanza della voce durante il movimento psicocorporeo per liberarsi dallo stress

Dare voce alle dita delle mani per saper dare
e prendere dalla vita
Gli esercizi psicocorporei emozionali dell’Analisi Bioenergetica si concentrano sull’uso della voce che li accompagna partendo dalle dita dei piedi fino a giungere lentamente alle espressioni del volto. Dare voce alla motricità è utile per assicurare una respirazione spontaneamente profonda senza ricorrere alla concentrazione mentale che toglie al movimento la spontaneità dell’essere. Dare vigore e significato alla manifestazione emotiva permette la liberazione dallo stress presente e accumulato nel passato. Pronunciare parole che esprimono sensazioni rimosse e memorizzate negli organi e nelle cellule fin dalla prima infanzia conferisce fiducia, autostima e salute vibrante. La respirazione bloccata nel diaframma che non si prolunga fino ai genitali è la causa principale di tutte le difficoltà organiche, psicologiche, comportamentali e nelle relazioni affettive e lavorative. La mancanza di profondità del respiro è dovuta alle stasi di energia croniche formatesi nel tempo, dimenticate ma impresse nel corpo. La respirazione completa consente al diaframma di  dilatarsi e contrarsi, ai polmoni di espandersi verso il basso ventre irrorando tutto il fisico di ossigeno liberandolo dall’anidrite carbonica. Una sana respirazione impegna tutto il corpo effettuando un’auto massaggio a tutti gli organi.
Questa premessa evidenzia l’importanza di dare un suono significativo al ritmo corporeo per decontrarre, allentare e sentire le tensioni muscolari, le emozioni a loro connesse ed effettuare una catarsi di tutta la collera introiettata nel tempo. Durante gli esercizi Bioenergetici, per scrollarsi di dosso tutte le tensioni si urla “No”, “Basta”, “Fuori”, si scelgono le parole che abbiano vocali come la “O”, la “A”, la “U” al fine di agevolare l’inspirazione profonda, l’apertura della gola, il prolungarsi del respiro fino ai genitali e una totale espirazione istintiva.
Lo sfogo della rabbia psicocorporea, in un luogo protetto dallo psicoterapeuta, permette un vero scarico dello stress agglomerato per aprirsi alla gioia di vivere e all’amore creativo, per condividerlo con tutto il mondo intorno a noi. L’Analisi Bioenergetica si può svolgere in PSICOTERAPIA INDIVIDUALE: per  analizzare le dinamiche inconsce, i sogni onirici, l’analisi del corpo e lo scarico del dolore e della rabbia rimossa e incastonata nella postura corporea. Liberando il fisico dai blocchi muscolari si stimola il fluire dell’energia frizzante in tutto l’essere. PSICOTERAPIA DI COPPIA: consente il superamento di paure inconsce riguardanti il contatto, il rilassarsi nella relazione sensoriale, il sentire le emozioni profonde che aprono il cuore verso la tenerezza e l’abbandono al piacere dell’amore. BIOENERGETICA IN GRUPPO: dà spazio alla coppia e al singolo per interagire con numerose persone, per elaborare il confronto con il sociale, per sentire il proprio corpo che si esprime attraverso la voce e il movimento. Le tre possibilità dell’Analisi Bioenergetica, attraverso l’espressione psicofisica vocale, fanno trovare la spiritualità e la salute raggiante che donano unità e integrazione con se stessi e l’universo.