mercoledì 5 novembre 2014

Bioenergetica: salute e bellezza interiore ed esteriore

Unità dell'organismo
La Bioenergetica comprende la personalità in base ai processi energetici della persona, prodotti attraverso la respirazione, il metabolismo, la scarica e la ricarica attraverso il movimento, funzioni basilari della vita. La dialettica mente-corpo e processi energetici conferiscono salute-bellezza-vitalità. Tutti gli stress accumulati dalla vita prenatale in poi producono delle forti tensioni muscolari croniche quale sintesi dei conflitti emozionali irrisolti. Tali tensioni interferiscono sulla salute psicofisica, limitano la motilità, l’equilibrio emotivo e l’autoespressione vitale ed espansiva facendo insorgere una “forza limitante”. I blocchi energetici possono creare uno smembramento della corrente continua dei sentimenti che partono dal cuore interponendo degli ostacoli al flusso della circolazione sanguigna, dell’energia, dei flussi interstiziali e intercellulari, dell’acqua e della linfa vitale. I segmenti dei blocchi codificati da W. Reich e convalidati da A. Lowen sono sette.
Alexander Lowen aggiunse al lavoro di vegetoterapia di W. Reich che si fermò alla zona pelvica, un lavoro Bioenergetico sulle gambe e sui piedi.
Scopo della Bioenergetica è il ripristino della naturale spontaneità dell’essere in cui mente, corpo e processi energetici si integrano vicendevolmente donando salute, bellezza interiore ed esteriore e tanta forza stimolante.
Gli esercizi Bioenergetici mirano allo scioglimento delle tensioni a partire dalle dita dei piedi fino al volto. Tutti i movimenti fisici si accompagnano ad un suono vocale per aumentare la respirazione profonda in modo spontaneo, senza ricorso al controllo e alla concentrazione mentale, per dare forza alla motricità e liberarla dalle emozioni rimosse, per acquisire il pieno potenziale di auto espressione, per permettere lo scarico della rabbia accumulata e il necessario contenimento, secondo il principio di realtà. Gli esercizi sia individuali che di coppia o di gruppo, si concentrano su più aree: a) volto; mascella, occhi e voce, b) posturali; braccia, mani, colonna vertebrale, gambe e piedi. La Bioenergetica prevede anche l’uso di massaggi per rilassare i muscoli contratti. Quando il corpo lavora Bioenergeticamente si manifestano lievi vibrazioni laddove sono localizzate le tensioni muscolari, la piacevolezza del loro sciogliersi offre vitalità a tutta la persona. Le vibrazioni ristabiliscono il naturale scorrimento dei sentimenti che, partendo dal cuore e in sintonia col libero fluire dell’energia, conferiscono equilibrio psicocorporeo, nonché grazia nel fisico e nella mente. L’assenza di vibrazioni induce un freno nel corpo e nella voce, monotonia di affetti e sentimenti. Percepire il proprio corpo vibrante e pieno di vitalità significa trovare armonia posturale e psichica, recuperare la normale respirazione profonda donante unità organica e mentale, salute raggiante e dinamica, nelle emozioni, nel comportamento e nella felice sessualità aperta all’amore ed al rispetto di sé, del prossimo e del mondo circostante.