mercoledì 17 ottobre 2018

CLASSI DI ESERCIZI DI BIOENERGETICA, movimento psicofisico dai piedi al volto per avere salute raggiante


Alcuni esercizi
della mascella

Tempo e denaro investiti sulla salute attraverso la motilità psicofisica BIONERGETICA sono il miglior investimento che possiamo fare per vivere nel benessere. L’integrazione tra mente-corpo-energia conferisce vitalità->bellezza->interiore ed esteriore. Iniziando dalle dita dei piedi per poi attraversare lentamente ogni segmento corporeo fino a giungere al volto ed al cuoio capelluto, si percorre tutto il fisico privilegiando la respirazione, le sensazioni, l’equilibrio posturale e l’emozionalità espressa attraverso la voce e le risate. Si sente un corpo intero e vibrante tramite l’ascolto interiore espresso nel movimento significativamente sonoro. Nel gruppo l’autopercezione occupa e vive uno spazio che si delimita nei propri confini relazionandosi con gli altri spazi interiori fino a formare campi di energia che si incontrano tra loro. L’alternanza tra movimento e contatto interiore, in coppia e in gruppo, tra motricità, voce e risate, utilizza l’energia per l’evoluzione della salute dinamica di ogni singolo. I molteplici esercizi del volto, mascella e occhi utili per sciogliere le stasi di energia, rendono la pelle luminosa, prevengono il rilassamento cutaneo, offrono salute alla vista, ai denti e alla tiroide; agevolano la respirazione profonda, potenziano la memoria, l’intelligenza e l’attenzione. Le vertebre cervicali, la mascella e la gola, si rilassano mobilitando microvibrazioni in tutto il corpo per agevolare l’armonia delle forme. L'energia bloccata nel volto è causa di molti inestetismi, malattie psicosomatiche, disturbi dell'apprendimento, dell'attenzione e della memoria. Gli occhi e la bocca sono direttamente collegati alle vertebre cervicali, alle orecchie ed al cervello, una forte contrazione a loro carico è causa di cefalee, miopia, dolori alle orecchie, sinusiti, adenoidi e tonsille, disturbi della respirazione, dello stomaco, dell'intestino crasso, delle vertebre lombosacrali, degli organi del bacino e della zona pelvica. Più le contrazioni sono gravi, più si possono manifestare stati ansiosi, depressivi, crisi di panico, disagi psicofisici e comportamentali. Anche le difficoltà sessuali e la sterilità psicologica sono collegate alle stasi dì energia del viso. Gli esercizi del volto anche se possono apparire ridicoli, inutili o infantili sono la parte più delicata e peculiare dell'Analisi Bioenergetica. C'è una diretta interazione tra attività mentale e attività muscolare del volto: l'una influenza l'altra. La testa contiene il cervello che dall'interno del cranio manda comandi a tutto il corpo, essa influenza tutte le situazioni organiche, intellettive e comportamentali. Studiando la via che segue il flusso energetico diretto specificatamente agli organi collegati al viso si risolvono i disturbi derivanti dalle stasi di energia. I movimenti del volto sono un ausilio per le cure mediche oculistiche ed estetiche. Sciogliendo le tensioni, con gli esercizi di Analisi Bioenergetica, il respiro e l'energia iniziano a fluire liberamente donando salute e vitalità.


Corrente A: dal cuore si eleva verso la gola e il volto per giungere fino agli occhi. Corrente B: scorre e si eleva dalla schiena, attraversando i centri cerebrali legati all'occhio e l'area occipitale, prosegue fin sopra alla testa, scende verso la fronte e giunge agli occhi.
Figura 23: il flusso energetico passa attraverso la mascella: pertanto, quando un bambino rimuove un forte spavento, trattiene l'urlo e la scarica motoria, irrigidisce la mascella, blocca il respiro e spalanca gli occhi, mentre le vertebre cervicali si irrigidiscono.

lunedì 17 settembre 2018

Bioenergetica: superiamo l’ansia e lo stress

fig. A

La Bioenergetica comprende la personalità in base ai processi energetici della persona, prodotti attraverso la respirazione, il metabolismo, la scarica e la ricarica attraverso il movimento, funzioni basilari della vita. La dialettica mente-corpo e processi energetici conferiscono salute-bellezza-vitalità. Tutti gli stress accumulati dalla vita prenatale in poi producono delle forti tensioni muscolari croniche quale sintesi dei conflitti emozionali irrisolti. Tali tensioni interferiscono sulla salute psicofisica, limitano la motilità, l’equilibrio emotivo e l’autoespressione vitale ed espansiva facendo insorgere una “forza limitante”. I blocchi energetici possono creare uno smembramento della corrente continua dei sentimenti che partono dal cuore interponendo degli ostacoli al flusso della circolazione sanguigna, dell’energia, dei flussi interstiziali e intercellulari, dell’acqua e della linfa vitale. I segmenti dei blocchi codificati da W. Reich e convalidati da A. Lowen sono sette. Fig. A.
Alexander Lowen aggiunse al lavoro di vegetoterapia di W. Reich che si fermò alla zona pelvica, un lavoro Bioenergetico sulle gambe e sui piedi.

fig. B

Scopo della Bioenergetica è il ripristino della naturale spontaneità dell’essere in cui mente, corpo e processi energetici si integrano vicendevolmente donando salute, bellezza interiore ed esteriore e tanta forza stimolante.
Gli esercizi Bioenergetici mirano allo scioglimento delle tensioni a partire dalle dita dei piedi fino al volto. Tutti i movimenti fisici si accompagnano ad un suono vocale per aumentare la respirazione profonda in modo spontaneo, senza ricorso al controllo e alla concentrazione mentale, per dare forza alla motricità e liberarla dalle emozioni rimosse, per acquisire il pieno potenziale di auto espressione, per permettere lo scarico della rabbia accumulata e il necessario contenimento, secondo il principio di realtà. Gli esercizi sia individuali che di coppia o di gruppo, si concentrano su più aree: a) volto; mascella, occhi e voce, b) posturali; braccia, mani, colonna vertebrale, gambe e piedi. La Bioenergetica prevede anche l’uso di massaggi per rilassare i muscoli contratti. Quando il corpo lavora Bioenergeticamente si manifestano lievi vibrazioni laddove sono localizzate le tensioni muscolari, la piacevolezza del loro sciogliersi offre vitalità a tutta la persona. Le vibrazioni ristabiliscono il naturale scorrimento dei sentimenti che, partendo dal cuore e in sintonia col libero fluire dell’energia, conferiscono equilibrio psicocorporeo, nonché grazia nel fisico e nella mente. L’assenza di vibrazioni induce un freno nel corpo e nella voce, monotonia di affetti e sentimenti. Percepire il proprio corpo vibrante e pieno di vitalità significa trovare armonia posturale e psichica, recuperare la normale respirazione profonda donante unità organica e mentale, salute raggiante e dinamica, nelle emozioni, nel comportamento e nella felice sessualità aperta all’amore ed al rispetto di sé, del prossimo e del mondo circostante. Fig. B.



Aprirsi alla vita
Liberarsi dagli stress



venerdì 20 luglio 2018

TROVARE L’ARMONIA INTERIORE, DI COPPIA, FAMILIARE E DELLA VITA

Rabbia e dolore repressi sono i veri nemici dell’amore, si incastonano nel nostro corpo procurando stasi di energia, blocchi muscolari e contrazione del respiro che si esprimono in depressione ideo-affettiva, colpa verso il piacere sessuale, una inconscia ostilità verso l’altro sesso e conseguenti disfunzioni organiche.
Le frigidità femminili si risolvono solo con l’intervento delle tecniche di Analisi Bioenergetica, per gli uomini oltre che con la Bioenergetica si richiede anche l’intervento dell’andrologo se il sintomo è di vecchia data. La Bioenergetica individuale oltre ad analizzare le dinamiche relazionali e i sogni onirici, permette di scaricare la rabbia e il dolore rimossi e incastonati nelle stasi di energia, attraverso una postura mirata a liberare il fisico dai blocchi muscolari stimolando il fluire dell’energia frizzante in tutto l’essere. La psicoterapia di coppia consente il superamento delle paure inconsce riguardanti: il contatto, il rilassarsi nella relazione sensoriale, il sentire le emozioni profonde che aprono il cuore verso la tenerezza e l’abbandono al piacere dell’amore. La classe di esercizi Bioenergetici, dando spazio alla coppia di interagire con numerose persone in coppia o singole, spinge ad elaborare il confronto con il sociale. L’ascolto del proprio corpo che si esprime con la voce e con il movimento, in gruppo, occupa e vive uno spazio interiore che si delinea nei personali confini pur relazionandosi con altri spazi interiori, formando campi energetici che si incontrano felicemente tra loro in un “io” e in un “noi due” nel mondo. La successione degli esercizi, l’alternanza tra movimento e contatto, tra motricità individuale in coppia e in gruppo, tra ascolto e vocalizzazione, utilizzano la regolazione energetica per l’evoluzione della salute vibrante di ogni singolo. Le tre possibilità di incontri Bioenergetici: Analisi Bioenergetica individuale, Analisi Bioenergetica di coppia, Classe di esercizi Bioenergetici, aiutano a sentire la propria respirazione superficiale per attivare la capacità di averne una profonda, per aumentare la vitalità, unica spinta verso il piacere della conoscenza, del lavoro e dell’amore, vere sorgenti della vita. Le tecniche Bioenergetiche individuali, di coppia e l’attività psicomotoria emozionale della classe di esercizi, promuovono il movimento respiratorio adeguato al fine di ottenere quell’energia addizionale che si richiede in situazioni di stress. La fatica mentale e fisica che si innesca in queste situazioni si manifesta con l’ansia, l’insonnia e l’insoddisfazione sessuale, riducendo così le riserve energetiche dell’organismo, tanto da insidiare la piacevolezza delle relazioni. La Bioenergetica utilizza numerosi esercizi corporei per superare la mancanza di desiderio, anorgasmia, eiaculazione precoce, impotenza, frigidità, vaginismo, considerando la salute nella sua globalità: corporea-mentale-emozionale-sessuale.


giovedì 14 giugno 2018

CON GLI ESERCIZI DI BIOENERGETICA PREVENIAMO O CURIAMO I DISTURBI DEL PERINEO



La vita di relazioni sociali, di coppia e familiari può essere alterata per disturbi del perineo che nelle donne possono provocare incontinenza urinaria, vaginismo, dolorosi rapporti sessuali, disturbi intestinali, ernia inguinale e stress della zona lombo-sacrale, fino a produrre depressione o mancanza di interesse per se stessa e gli altri. Le fasi di mutamento biopsichico della pubertà, fertilità, gravidanza, puerperio e menopausa costituiscono le fondamenta dell’armonia della personalità, queste sono le tappe in cui le difficoltà anatomofunzionali del perineopossono compromettere l’equilibrio psicofisico femminile. Un’oculata prevenzione e cura del problema, statisticamente, si è rivelata efficace con gli esercizi psicofisici della Bioenergetica riguardanti la globalità della persona, per dare forza alla muscolatura del pavimento pelvico, conoscenza delle sensazioni, flessibilità e robustezza della colonna vertebrale, delle gambe e dei piedi fino alle dita. La formulazione dialettica tra mente-corpo-processi energetici porta verso l’unità organica in cui la salute fisica-mentale-emozionale e sessuale viene considerata nella sua interezza.
La Bioenergetica si occupa dei livelli energetici del sentire e del pensare dando vitalità al corpo e alla mente liberandoli dai blocchi psichici e muscolari, nonché dalle relative rigidità quali espressioni di conflitti irrisolti. La necessità di alleggerire le tensioni che impediscono il flusso energetico e della circolazione sanguigna si pone l’obiettivo di far riacquistare pieno benessere organico ed emotivo con capacità di contenimento del perineo che è un muscolo del bacino in cui il suo stretto inferiore è chiuso in basso da un diaframma muscolo-membranoso, attraversato posteriormente dall’ultima porzione dell’intestino, anteriormente dalle vie genitourinarie.  Il perineo per trovarsi in piena salute a ogni età richiede un intervento psicofisico-muscolo-emozionale che riguardi la totalità del Sé corporeo.  Per queste ragioni è stata messa in luce la connessione organica tra colonna vertebrale, occhi, bocca, cuore e genitali perché il movimento del bacino parte dalla flessibilità lombo-sacrale, dalla forza degli avampiedi e delle gambe. La contrazione del respiro, ginocchia, caviglie e dita dei piedi limitano la zona pelvica riducendo il flusso della circolazione sanguigna. Le stasi di energia annidate tra il tronco e le gambe a loro volta indeboliscono gli arti inferiori producendo patologie alle ginocchia, caviglie e dita dei piedi. La constatazione dell’interdipendenza tra l’alto e il basso e le origini dei blocchi della corrente continua ha fatto mettere a punto gli esercizi psicofisici che partono dal volto per proseguire attraverso tutti i segmenti corporei fino alle estremità. Gli esercizi di Bioenergetica si possono eseguire in gruppo, in coppia e in sedute individuali, l’approccio psicofisico è valido poiché prende in considerazione la totalità dell’essere. Partendo dalla sintomatologia del perineo, lavorando sull’inconscio e coinvolgendo tutto il corpo si elimina il disturbo, si riduce il malessere generale, si migliora il contatto con le proprie emozioni, si conferisce autostima e armonia interiore e in tutto ciò che è intorno a se.
IL MOVIMENTO DEL BACINO RENDE FLESSIBILE IL PERINEO