venerdì 12 dicembre 2014

Bioenergetica e training autogeno, binomio vincente per realizzarsi nella vita, liberarsi dagli stress, rilassarsi e possedere salute raggiante.

Le migliori potenzialità individuali e preparazioni tecniche e cognitive spesso non riescono a emergere nel momento della realizzazione di un obiettivo; inconsci riflessi condizionanti, archetipici o familiari bloccano il valore reale della persona. Impegnarsi con tenacia e sentimento, per raggiungere ciò che si è prescelto, spesso non basta. L’impegno costante nel riuscire a far emergere i boicottaggi inconsci che limitano il successo dei nostri obiettivi aiuta a far penetrare nel corpo e nella mente il desiderio di essere vincenti. La potenza PSICOFISICA attivata dalla BIOENERGETICA e dal TRAINING AUTOGENO può fare leva sulle motivazioni profonde protese alla realizzazione dei propri obiettivi, sciogliendo le tensioni psicofisiche, superando l’insonnia, aumentando le energie vitali per ottenere uno stato di calma, un miglioramento dell’autostima e delle prestazioni personali.
La Bioenergetica si fonda su 6 fattori psicofisici fondamentali:
1) iniziare ogni motricità in posizione grounding, accompagnare ogni gesto con una breve parola stimolante la respirazione profonda spontanea per liberarsi dallo stress, esprimere con efficacia l’assertività e l’autoaffermazione;


2) iniziare dagli esercizi dei piedi sentendo quali articolazioni sono coinvolte per radicarsi nella realtà interiore ed esteriore dando forza e flessibilità alle dita, all’arco plantare e alle caviglie e alle ginocchia;
3) sciogliere e scaricare le tensioni di tutti i distretti corporei compresi quelli del volto, sentire il valore del movimento nel liberare ogni blocco;
4) caricarsi di forza vitale;
5) visualizzare, mimare e urlare il desiderio di ottenere successo;
6) sentire le emozioni emerse nell’esprimere il desiderio proteso alla realizzazione del proprio obiettivo.
Stabilire un dialogo tra l’inconscio e la mente razionale, tra le emozioni corporee protese all’espansione e quelle inibenti. Dopo essersi liberati dagli ingorghi energetici trovare un rilassamento totale con il training autogeno che si fonda su 3 fattori psicofisici importanti:
1) sentire le sei sensazioni fondamentali per il rilassamento: pesantezza, calore, battito cardiaco, polmoni e respirazione, fronte fresca, plesso solare caldo;
2) giungere a uno stato di commutazione e visualizzare immagini positive per caricare mente e corpo all’ottimismo e all’autostima;
3) dopo il risveglio sentire le sensazioni provate durante il training autogeno.
Focalizzarsi sulle motivazioni che stimolano o frenano la realizzazione del desiderio. Se emergono conflitti tra successo e insuccesso, effettuare un esercizio Bioenergetico mirato a integrare e superare la dualità. Ogni passaggio tra lavoro Bioenergetico, training autogeno, è mirato a creare un dialogo tra mente e corpo, tra emozioni inibenti ed emozioni vincenti. Aiuta a sentire la padronanza di sé nel confrontarsi col mondo. Tempo e denaro investiti per la salute, l’espansione e realizzazione dei propri desideri, sono i migliori investimenti che si possano fare. I grandi manager per VINCERE nella vita VINCONO prima nel proprio Sé corporeo.